Andre83 l'astro nascente di Swositit

E' in assoluto l'astro nascente di Swosit nonchè protagonista dell'estate Swossistica che lo ha visto fare il pieno di trofei vinti e fornitore ufficiale di registrazioni di finali !!!! Soprannomminato simpaticamente l'asso piglia tutto . . .  stiamo parlando del bravissimo e simpaticissimo Andre83 .

 

 

 

Abbiamo avuto il piacere di intervistarlo godetevi questa bella intervista del nostro campioncino.

1. Per rompere il ghiaccio, dicci qualcosa su di te.
Ciao a tutti, sono Andrea, ho 34 anni e sono nato e vivo a Forlì. Gestisco un negozio di collezionismo da ormai 13 anni e ho tante passioni tra cui il softair, i trading cards game, il retro gaming, collezionare Amiga e recuperare vecchi cimeli anni 80/90…e inoltre come da buon romagnolo la… vabbè avete capito :)

2. Come e quando hai conosciuto Swos?
Ho conosciuto Swos nel lontano 1994, siccome quell’anno fui molto bravo  Babbo Natale mi fece una sorpresa e trovai sotto l’albero di Natale un pacco gigantesco, dentro c’era un Amiga 500 plus, un monitor, due albatros, una stampante Commodore e una ventina di dischetti tra cui Sensible Soccer 92 e ovviamente X-Copy rigorosamente tutto originalissssssssimo si…Fu un Natale bellissimo, anche se inizialmente giocai ad altri giochi come New Zeland Story, Apprendice, Double Dragon, insomma niente che centrasse con il calcio. Babbo Natale riusci a comprare tutta quelle cose veramente a poco da un signore che in realtà vendeva Bonsai e piante, ai tempi i Bonsai andavano molto di moda e costavano veramente tanto, poi quello stesso signore finì sul giornale qualche settimana dopo perché sembrava fosse sparito il carico di un Camion a Rimorchio in autostrada, ma questo è un altro discorso…

3. Da quanto tempo giochi a Swos on-line?
La mia iscrizione al sito Swosit.com risale a Marzo 2015, anche se prima di convicermi a giocare online è passato un po’ di tempo, sia perché dovevo reperire l’adattatore, sia per trovare una configurazione adatta, oltre a sistemare i miei vecchi albatros ball 2 ormai dilaniati dal tempo, e poi anche perché si andava incontro all’Estate. La caparbietà di Spaced poi ha fatto il resto e mi ha portato a giocare finalmente online da Settembre, in pratica è venuto a riprendermi per le orecchie su u forum dove stavo cercando di acquistare una Amiga 600 e attualmente ora che sto scrivendo ho 6 Campionati alle spalle. Ho iniziato a giocare dalla serie D, una serie cadetta davvero molto competitiva che vedeva la presenza di alcuni player che poi si sono rivelati grandi giocatori come Gaetanopio, Kripkry80, Marcoalfa, Sangiovesemalvasia, chiusi quel campionato con un terzo posto.

4. Com'è cambiato il tuo stile nel corso del tempo, soprattutto dopo aver scoperto il gioco on-line?
Dopo il test connessione e la prima partita giocata contro Massyx e persa 18-0 ho capito subito che c’era qualcosa che non andava :)
Il gioco offline al quale ero abituato non poteva reggere il confronto, ero terribilmente prevedibile e non riuscivo a difendere alcuna azione, proprio perché ero abituato a giocare contro il computer. Piano piano ho iniziato a imparare qualcosa, attraverso le partite registrate e disponibili sul canale Yuotube di Swosit, mi sono scontrato con giocatori online e seppur mantenendo una impronta di gioco simile a quello che avevo ho iniziato ad affiancare al mio gioco alcuni colpi e provare qualche azione, un altro cambiamento forse decisivo è stato quando per la prima volta ho affrontato la Serie A e alcuni dei mostri sacri, quel primo campionato di Serie A l’ho chiuso al quarto posto, ma già dal girone di ritorno il mio gioco era totalmente cambiato e non aveva più niente a che fare con quello delle stagioni precedenti.

5. Pensi di dover migliorare ancora in qualcosa o hai raggiunto il massimo del tuo potenziale?
Ogni volta che gioco una partita che sia amichevole o di campionato imparo qualcosa, provo sempre a replicare gli schemi o le azioni dell’avversario con cui mi scontro e a volte mi capita di intestardirmi e provo e riprovo in continuazione finchè non riesco a copiare una azione o un goal. Avendo avuto l’opportunità di giocare contro grandissimi giocatori sia in stagione che nelle coppe mi rendo conto di essere solo all’inizio.

6. C'è un giocatore che ammiri in modo particolare e a cui vorresti rubare qualche colpo?
Ci sono tanti giocatori che ammiro, da quelli storici come Retri, Nestor, Sasy, Ruhbi, Andib, Spir, Poborsky, Rei, Kanu, Spaced a quelli attuali come Gaetanopio, Gabriel, Space81, Cla1983 a quelli a cui sono poi più affezionato ovvero quelli che facevano parte di quella serie D terribile e piena di talento.
Tra tutti però ci sono due giocatori che invidio, il primo è Spaced, è incredibile la sua ricerca nel trovare nuove azioni da rete o schemi da calcio d’angolo, riesce sempre a stupirmi con una invenzione e non capisco veramente come faccia, probabilmente deve pensarci alla notte, (rispondo a queste domande dopo che mi ha fatto fare le 6 di mattina, ora capisco quando ci pensa…) e per notte intendo tutta la notte, la sua passione e dedizione al gioco sono davvero impressionanti, grazie ai suoi consigli sono riuscito a sistemare la difesa, mi ha insegnato molti movimenti soprattutto quelli con i terzini, anche se a volte purtroppo essendo portato ad attaccare me ne scordo.
L’altro giocatore, e qui vorrei tirargli le orecchie, è un giocatore che forse non sta esprimendo al massimo il suo potenziale in carriera e milita in serie B, parlo di Isidoro, capace di colpi e azioni esageratamente belle, riesce a segnare in qualsiasi metodo possibile e attacca sempre, questo è uno stile di gioco che mi piace moltissimo, anche se poi si dimentica di difendere :) ma quello anche io…
Invece per quanto riguarda la parte manageriale senza ombra di dubbio ammiro Khristian, grande conoscitore del mercato e del potenziale dei giocatori, oltre che ottimo suggeritore, insomma posso dire che per me è il Re del Mercato, devo ammettere che senza di lui e senza i suoi consigli non avrei mai ottenuto certi risultati in stagione.


7. Essendo a volte le due cose strettamente collegate ti chiedo: qual è il tuo ricordo più bello legato a Swos e la partita migliore che tu abbia mai giocato?
Francamente non ricordo una partita migliore, anche perché nelle vittorie tendo sempre a sottolineare quello che non ha funzionato, provo sempre a migliorare e correggere i movimenti che vanno, forse cercando di ricordare la mia migliore partita fu in una FUN CUP mono team con la squadra Rank dell’Italia, affrontai in semifinale Poborsky e riuscii a spuntarla per un goal di differenza, ai tempi militavo in C2. Ma di sicuro il miglior ricordo che ho appartiene al Raduno del 2016 che abbiamo disputato proprio in negozio qui da me, ero in un momento di vita difficile, inizialmente pensavo di non partecipare al torneo, poi Isidoro mi convinse e riuscii a vincere il trofeo, ho ricordi molto belli di quel pomeriggio ma soprattutto ricordo con grande piacere chi mi è stato vicino e tramite la sua esperienza ha avuto le parole giuste per potermi risollevare. E poi questo lo devo aggiungere, la vittoria in finale della Elite Cup, una coppa che mi ha sempre affascinato tantissimo perché molto prestigiosa e che ho sempre voluto portare a casa fin dai tempi della serie D.

8. Sei ormai diventato un giocatore di alto livello, tuttavia qualche delusione l'avrai provata anche tu...
Certo, queste le ricordo benissimo!
Diverse partite non sono andate come volevo, e se dovessi elencarle tutte staremmo qui almeno per 2 giorni
Però sicuramente quelle che mi hanno fatto più male sono i 2 match disputati contro Nestor in campionato in questa stagione, li mi sono accorto di quanta differenza c’è con un grande giocatore, e forse più che delusione è un rimpianto non avere mai imparato un modulo che probabilmente è il migliore su Swos che è il 523.
Andando nello specifico, le due finali perse consecutive di FedCup non è roba da tutti i giorni, ma ci riproverò la prossima stagione.


9. Cosa ti spinge a giocare ancora a Swos e cos'è secondo te che a distanza di venti anni lo rende ancora appetibile rispetto ad altri titoli?
Secondo me è la grande giocabilità e la possibilità di crescere e imparare sempre tante cose, credo che sia uno dei pochi giochi che a distanza di tanti anni è ancora tutto da scoprire, ci sono una marea di combinazioni o goal che ancora non si conoscono, e poi diciamoci la verità qui su Swos conta tantissimo il giocatore molto più che in tanti altri giochi attuali.

10. Cosa miglioreresti (se potessi) di Swos come gioco e come miglioreresti ed arricchiresti le community online a livello di tornei, competizioni ed iniziative?
A livello di gioco non toccherei niente, lascierei esattamente tutto così, penso che questo  gioco sia molto amato proprio perché è sempre rimasto così, io lo paragono a una macchina del tempo capace di portarci indietro di tanti anni a quei pomeriggi degli anni 90 ahimè inizio a invecchiare…
I ragazzi dello Staff stanno facendo davvero un grande lavoro, io ricopro un ruolo di moderatore quindi marginale, ma vedendo quello che abitualmente fanno gli Admin penso davvero che siamo in buone mani, ci sono tanti utenti attivi, tanti campionati nella carriera online e tantissimi tornei rank, poi da poco anche le SSL insomma c’è veramente di tutto. Penso davvero che più di così non si possa fare, tenendo sempre conto che questo sito non è a pagamento e vive grazie a persone che regalano il loro tempo libero e lo fanno solo per passione e in maniera del tutto gratuita. Spesso ci si scontra su alcune decisioni prese, ma a volte non si tiene conto che il tutto viene deciso con una visione più ampia che ha come obiettivo rendere più interessante il gioco e tenerlo vivo.

11.  E per finire, dai un consiglio alle nuove leve che per la prima volta si affacciano alle competizioni online dedicate a Swos.
Giocare, giocare e giocare. Scrollarsi di dosso la paura di perdere e cercare tramite i tornei rank di affrontare giocatori più forti, le SSL sono un ottimo strumento sotto questo punto di vista, ti danno la possibilità di affrontare giocatori che di solito non giocherebbero, o che preferiscono affrontare solo i più forti, e solo affrontando i migliori a suon di scoppole si impara qualcosa.  Se non si ha modo di affrontarli, guardare le vecchie partite disponibili sul canale youtube  e provare a imitare i movimenti dei migliori. Ricordo che il primo giocatore che provai a imitare fu il mitico Sasy e la sua punta ballerina

 

Commenti   

0 #1 Rei 2017-09-21 17:21
Grande Andrea!
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Visitando questo sito web si autorizza l'utilizzo l'impiego di cookie Per saperne di più sui cookie utilizzati dal sito visita la nostra informativa privacy policy.

Per accettare i cookie di questo sito clicca accetto.

EU Cookie Directive Module Information